La Serbia all’Ue: non accettiamo l’indipendenza del Kosovo

di REDAZIONE

L’ 11 marzo, il Presidente serbo, insieme al Primo ministro e il Vice Primo ministro si sono recati a Bruxelles, su invito dell’Ue, per tenere un colloquio con l’alto rappresentante per la politica estera e per la sicurezza dell’Unione, Catherine Ashton. In occasione del colloquio, la parte serba ha ribadito di non riconoscere l’indipendenza del Kosovo.

Nel corso della conferenza stampa a margine dell’incontro, il Presidente serbo, Tomislav Nikolic ha detto di aver comunicato apertamente alla Ashton i punti che la Serbia potrà accettare e quali invece non accetterà nelle trattative con il Kosovo; tra queste ultime vi è proprio la sua indipendenza. Egli ha aggiunto che l’opinione del parlamento serbo costituisce la base per le trattative.

Se il parlamento approverà questa decisione sul Kosovo, la Serbia l’accetterà immediatamente.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

I veri meridionalisti si danno appuntamento a Napoli

Articolo successivo

Maroni e la scelta "scottante" di chi gestirà la sanità lombarda