Isis, non ci resta che Putin: 20 missioni in 24 ore

di REDAZIONEputin

I jet da combattimento russi impegnati nei raid aerei in Siria hanno effettuato oltre 20 missioni nelle ultime 24 ore, colpendo nove postazioni dei miliziani dello Stato Islamico. Lo ha annunciato il generale Igor Konashenkov, portavoce del ministero della Difesa russo, durante un briefing tenutosi oggi. A effettuare le missioni – ha precisato il generale Konashenkov – sono stati cacciabombardieri russi Sukhoi Su-34 e Su-24M. Secondo il portavoce, i raid hanno distrutto un centro di comando dei miliziani dell’IS e un deposito sotterraneo pieno di esplosivi non lontano dalla città settentrionale di Raqqa. Un altro raid mirato – ha proseguito Konashenkov – è stato effettuato sulla città di Maarrat Al-Numan, nel nord-est del paese, e ha distrutto alcune fortificazioni installate dagli estremisti islamici, depositi di munizioni e sette unità di equipaggiamenti militari. Sempre nel nord-est della Siria, a Jisr al-Shughur, i jet russi hanno colpito e distrutto un altro deposito di equipaggiamenti militari.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Vivereveneto: non penserete che Lepanto è cosa vecchia?!

Articolo successivo

Prescrizione Eternit, il Parlamento non ha fretta per fare giustizia