Inizia la catena di sostegno e solidarietà a Doddore Meloni

doddoreComincia venerdì 16 Giugno 2017 alle ore 9,00 davanti al Palazzo di Giustizia di Cagliari, la catena di sostegno e solidarietà a Doddore Meloni, Presidente del Movimento politico MERIS, detenuto politico belligerante dal 28 aprile 2017, di 74 anni, domani al 50° giorno di sciopero della fame, recluso nel carcere di Uta, in condizioni fisiche di evidente, gravissimo rischio per la sua vita.

L’iniziativa sarà aperta dalla figlia Francesca, che in catene e bavaglio, con la sua protesta silenziosa richiamerà l’attenzione generale sulla situazione del padre, trascurata dai rappresentanti delle Istituzioni politiche, civili e religiose, con ingratitudine ed indifferenza inaccettabili e vergognose, verso la sua persona e come politico sardo.

Ora che Doddore Meloni viene lasciato morire dentro il carcere, tutti gli uomini e le donne di buona volontà, che vogliano partecipare a questa iniziativa, possono esprimergli vicinanza e sostenere la richiesta, da dieci giorni sul tavolo del magistrato di Sorveglianza, perché gli sia concesso di scontare la condanna a Terralba, in detenzione domiciliare.

La catena di solidarietà proseguirà ad oltranza.

 

Avv. Cristina Puddu

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Italia, più centri di potere uguale più corrotti. Ma attenti alla controsocietà degli onesti

Articolo successivo

Pistoia, il partito indipendentista toscano in Consiglio comunale a San Marcello Piteglio