Inflazione, stangata di 2200 euro

Secondo i dati provvisori di maggio resi noti oggi dall’Istat, l’INFLAZIONE sale su base annua dal +6% di aprile al +6,9%. “Una catastrofe. Una Caporetto per i consumi, per via degli effetti disastrosi sul potere d’acquisto delle famiglie” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “L’INFLAZIONE a +6,9% significa, per una coppia con due figli, una stangata complessiva, in termini di aumento del costo della vita, pari a 2421 euro su base annua, 981 per Abitazione, acqua ed elettricità, 573 euro per i Trasporti, 561 per prodotti alimentari e bevande (cfr tabella). Per una coppia con 1 figlio, la batosta totale è pari a 2257 euro, 984 per l’abitazione, 499 per i trasporti, 505 euro per cibo e bevande. In media per una famiglia il rialzo annuo è di 1924 euro, 924 per l’abitazione, 367 per i trasporti, 418 euro per mangiare e bere. Ma il record spetta alle famiglie numerose con più di 3 figli con una scoppola pari a 2693 euro, 615 solo per il cibo” conclude Dona.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

La Lega chiede autostrade gratis tra Abruzzo e Roma. Il Nord ringrazia per le tangenziali più care d'Europa

Articolo successivo

Cristina Belgioioso, 150 anni fa le donne a Milano