Infermieri lasciati soli. Il documento choc

“Il nuovo report dell’Inail mette a nudo l’amara realtà: noi infermieri italiani siamo stati mandati come soldati allo sbaraglio. L’83% dei casi denunciati di avvenuto contagio, tra gli operatori sanitari, sono infermieri: 8 casi su 10”. Così Antonio De Palma, presidente del Nursing Up, commenta i dati dell’Inail sui contagi e sui decessi nel mondo sanitario italiano. “I numeri dell’Inail non fanno che ribadire – continua De Palma – la gravità emersa già dalla nostra inchiesta sindacale, quella che abbiamo portato avanti nelle strutture sanitarie. Non ci meravigliamo affatto ma i nostri approfondimenti ora ci pongono domande sulla esaustività di questi dati. Quanto sono rappresentative della realtà complessiva queste cifre? Qui stiamo parlando di numeri basati sulle denunce e sui casi conclamati: ma noi ci chiediamo, quanti sono gli altri? Parliamo degli infermieri che sono rimasti contagiati nel silenzio assoluto, e soprattutto di tutti quei colleghi deceduti senza che venisse loro effettuato un tampone”.

Non si può pensare solo alla sanità pubblica, continua De Palma, “ma bisogna estendere lo sguardo a quanto è accaduto nelle strutture private, nei centri anziani e in tutto quel micromondo dove operano tanti altri uomini e donne, professionisti come noi”. Secondo i dati Inail, ricorda ancora Da Palma, “per quanto riguarda i decessi, il 40% delle vittime si è verificato nel mondo sanitario. Di questi il 63% dei deceduti, erano infermieri”. Gli infermieri italiani, conclude De Palma, “quelli che sono sopravvissuti, malconci, feriti dentro, stanchi, ed arrabbiati come non mai, pretendono adesso una spiegazione. E rivendicano rispetto: per quello che hanno profuso in termini di impegno e pagato in termini di danni fisici e morali”.

(adnkronos-salute)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Rizzi e Boni (GN): Conte non ci piace ma i soldi li ha portati a casa

Articolo successivo

Sit in Grande Nord e Forza Italia a Gorgonzola. Olivieri (GN): chiarezza su futuro dei nidi per l'infanzia