Indipendentisti: Doddore Meloni chiede interrogatorio in sardo a Brescia

di REDAZIONE

Il tribunale di Brescia ha fissato per il 29 aprile prossimo l’udienza per la restituzione dei beni sequestrati dai carabinieri del Ros all’indipendentista sardo Doddore Meloni, presidente del Movimento Meris – Malu entu, indagato nell’ambito dell’inchiesta della procura bresciana sull’indipendenza del Veneto. I carabinieri del Ros il 2 aprile si presentarono a casa di Meloni e sequestrarono alcuni beni, «le bandiere della Serenissima di Venezia, oltre ai telefoni e i computer» spiega lo stesso Meloni, che sarà presente e assistito dall’avvocato Cristina Puddu, «con la dichiarazione di utilizzo della lingua sarda nel processo e con la traduzione in sardo degli atti processuali». Nell’ambito dell’inchiesta, tra i 24 arrestati, finìin manette anche un altro sardo, Felice Pani, 54enne di Terralba (Or), ex amico e compaesano di Meloni, del quale fu anche ministro della Repubblica di Malu Entu. L’accusa è quella di aver messo in atto «varie iniziative, anche violente» per ottenere l’indipendenza del Veneto dall’Italia.

Print Friendly, PDF & Email

6 Comments

  1. dei sardi io non mi fido e non so… mi pare xò ke la loro lingua sia una parlata… komunkue li ritengo similitaliani “kommedianti pro domo loro” …

    invece

    IL VENETO é una LINGUA UFFICIALE B R A S I L I A N A RIKONOSCIUTA & K.O.S.T.I.T.U.Z.I.O.N.A.L.E. …
    ma
    NELVeneto,
    pensateci bene,
    kuei bastardi d’italiani, merdionali integrali, proibiskono di parlarla ed utilizzarla pubblikamente nelle skuole ed avunkue, deklassandola a dialetto delle loro mefitike parlate ke cerkano d’imporre kon ogni mezzo, su stampa, radio, cinema e TV, … BASTARDI ! …

    Merda kopiasa komunkue, di gran lunga + pestilente, ai politici veneti (1), giornalisti (2), sindaci (3), autorità (4) e variegati intellettualoidi (5)

    (1)… vedi i Galan, Brunetta, Zanonato, Maroni, (tutti ex ministri e tra l’altro… kome hanno uitilizzato la loro funzione in beneficio della nostrav libertà !?) etc.

    (2)… vedi kuell “inkualifikabile” Gian Antonio Stella ed altre figure simili piazzate nei vari giornali lokali kome il Gazzettino e Mess. Veneto, etc. kon kuanta spokkia ed improntitudine trattano la loro stessa gente …

    (3)il Tosi, ma anke kuello strampalato fascistoide esaltato di Treviso, sceriffo trikoluto lekkista “Gentilini” … e tanti altri .

    (4)…kuelle poke, nostrane, ke l’invasore italiko ci konsente e xmette, espropriateci attraverso l’inikuità dei fasulli e razzistici konkorsi pubblici ke si sono fatti x meglio diffondere ed affermare la loro kultura d’inefficenza, furbizia e di morte mafiosa sikulo_kallabbbressse, annonnimma sekkuestri sarda, kamorristika kampan_napoletana e sakra korona unita pugliese … tutte specialità DOC italiane … ke esportano dappertutto… purtroppo impunemente …

    (5)il primo ke mi sovviene è … kome se ciameo, el ex sindego de Venexia… este “Cacciari Piccieddu“ 😀 … (ciakuno si kompleti la lunga lista …)
    ma anka komici alla Balasso ke, se bene espongano alkuni koncetti di vita mettendo in risalto inkongruenze kulturali e karatteriali, parlando della loro Gente e Terra, si rivelano veramente delle putride eskrescenze politike di parte e deleterie …

    • ma alla luce di kuanto detto sul Veneto,
      c’è una kosa ke stride e grida vendetta,

      OVVERO KE

      un veneto… (alkuni veneti …)

      in Veneto,

      a CASA SUA

      viene imprigionato dagli sgherri (xkè in ciò si trasformano kuelle forze dell’ordine lì) komandati dall’invasore ed oppressore italiko (kuestori, giudici e prefetti pelasgici, imposti… legali ma impostori … fosresti… direi estranei a kuel tessuto sociale …) solo xkè pretende proklamare la sua veneticità …

      sarà BESTIA IMMONDA kuesto stato infame d’italia impestata e mortifera !? … ke oggi festeggia la liberazione di ki ? … mafie, lobby, kamorre, korruzione, ingiustizia, parassitismo e nefandezze pelasgike e non solo…

      MA KOME DEFINIRE kuei veneti ke hanno potere, karike e responsabilità pubblikain vario modo espresse (inkludo tutte le forze imprenditoriali… i preti ed il klero servo_romano è semplicemente spregevole … ma tant’è !), ke della loro kultura e tradizione disprezzano sì tanto il giusto orgoglio d’appartenenza, ne fanno scempio, akkonsentendo supinamente, e xmettendo silenti, ke kueste kose akkadano !?

      DOVE SIETE FARABUTTI prezzolati dall’invasore ed espropriatore dei nostri diritti di autorikonoscimento e libertà ?! …

  2. Doddore Meloni è un grande. Sacrosanta la sua volontà di utilizzare sa limba, la lingua della sua Terra. Spero che gli INDIPENDENTISTI VENETI facciano altrettanto e usino la loro lingua naturale. Auguri a tutti i Marco (mio figlio compreso).

  3. Si danno la pena per tradurre dal siciliano le intercettazioni di Dell’Utri in libanese, si danno la pena di tradurre i pizzini di Provenzano, si danno la pena di tradurre gli sproloqui dall’arabo del clandestino di turno, ci manca solo che qualcuno chieda un traduttore Italiano Klingon ed è certo verrà accontentato.
    Perchè non permettere a Meloni di usare il sardo ?

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

La Lega sfida Renzi su tre referendum: via la Fornero, le prefetture e la legge Merlin

Articolo successivo

Sistema imprese in rosso: quasi 25mila aziende in meno nel primo trimestre