Il Sud vuole un referendum: “Confederiamo gli indipendentisti”

di FRANCESCO MONTANINOnord-sud1

La Lega Sud Ausonia lancia l’idea del referendum per l’indipendenza, coinvolgendo gli altri movimenti autonomisti ed indipendentisti sparsi lungo la penisola.

“Si tratta di un’iniziativa – conferma il segretario federale, Gianfranco Vestuto – che trova il proprio fondamento giuridico nell’articolo 20 della carta dell’ONU che parla esplicitamente di diritto all’autodeterminazione dei popoli. Ovvero di un principio che giuridicamente prevale sulla nostra Costituzione e che va assolutamente recepito”.
Lo stesso Vestuto precisa il significato politico di questa importante iniziativa: “A noi non serve qualche voto
in più o meno, ma ci serve dare una sferzata a questo status quo che sta per portarci nel baratro senza possibilità di ritorno. Indipendenza e poi nuovo Stato federale europeo sul modello svizzero: sono queste le
ricette che ci permetteranno di uscire legalmente ed automaticamente dai contratti capestro firmati senza il nostro consenso, con l’Europa”.

Coinvolgerete nel progetto anche altri movimenti?
“Certamente. Se l’operazione viene coordinata con gli altri movimenti indipendentisti (sardi, siciliani, toscani, liguri, lombardi, veneti, etc..) potrebbe ottenere risultati straordinari. Attraverso il Movimento Confederato Popoli Sovrani (www.popolisovrani.it) intendiamo creare un coordinamento dei “veri” movimenti indipendentisti per la realizzazione dei referendum necessari alla secessione dei nostri territori dallo stato centralista romano. In tal senso – annuncia – siamo già al lavoro per creare una grande assemblea per organizzare la raccolta di firme per questi referendum. Insomma vogliamo vedere quanto stufi sono gli
italiani di questo regime eurocentrico che sta affamando tutti”.
Cosa ne pensa dell’idea di Salvini di “calare dall’alto” una fantomatica replica della lega del sud?
“Salvini? Ma secondo lei, uno che vuol fare la Lega Nord al Sud è per l’indipendenza o per la politica neocolonizzatrice e centralista? Il segretario federale della Lega Nord si chiarisca prima le idee, parli con il suo padrone e poi ne riparliamo. Noi – conclude Vestuto – dialoghiamo con gli indipendentisti, e non certo con chi cerca i voti dalla mafia siciliana”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Come si è arrivati al referendum

Articolo successivo

Ma dove vai, governatore lumbard? Verso la Macro...Europa