Il solito reddito di cittadinanza agli spacciatori o a chi è in carcere

Spacciatori di droga col reddito di cittadinanza. Sette persone sono state arrestate dai Carabinieri della Stazione di Terranova da Sibari, nel Cosentino, con il supporto dei colleghi delle Compagnie di San Marco Argentano, Corigliano Calabro e Castrovillari, e l’ausilio dell’unita’ cinofila dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria. I militari hanno eseguito delle ordinanze di misure cautelari emesse dal Gip del Tribunale di Castrovillari per detenzione illecita e traffico di sostanze stupefacenti.

Dagli accertamenti condotti dai militari dell’Arma e’ emerso inoltre che i destinatari delle misure cautelari odierne, di cui 6 associati al carcere di Castrovillari ed uno sottoposto agli arresti domiciliari, fruivano tutti del reddito di cittadinanza. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, sono scaturite da una precedente attivita’ investigativa riguardante due aggressioni avvenute nell’ottobre 2019 nel vicino Comune di Spezzano Albanese, a seguito delle quali sempre i carabinieri della stazione di Terranova da Sibari, nel febbraio 2020, avevano eseguito delle misure cautelari nei confronti di quattro persone responsabili dei reati di lesioni, rapina ed estorsione, ai danni, anche, di una delle persone colpite dalle ordinanze odierne.

Ma se non ci fossero stati i carabinieri, l’Inps non si sarebbe accorto di nulla…

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

I sindaci chiedono il terzo mandato. Non c'è più ricambio...

Articolo successivo

UN PAESE NORMALE - E adesso indagine sulla diffusione dei filmati sui fatti di Santa Maria Capua a Vetere. Bernardelli: giornalismo è diffondere le notizie o tenerle nel cassetto?