/

Il partito del bonus in beneficienza

“Entrambe le volte ho girato le somme ricevute, una volta al Comune di Treviso nel fondo emergenza Covid, un’altra ad una Pro Loco del territorio per sostenere una colletta alimentare”. Lo dice all’ANSA il consigliere regionale Riccardo Barbisan, uno dei tre esponenti veneti della Lega chiamati in causa per il bonus autonomi. In vista dell’incontro con il governatore Luca Zaia, previsto presumibilmente domani, si dice ottimista: “penso che questo possa dimostrare la mia buonafede – sottolinea – se sara’ sufficiente lo valutera’ il partito”. Barbisan rileva che tutto quanto afferma “e’ dimostrato da un bonifico e da una ricevuta risalenti a maggio di quest’anno”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Callegari, Partito dei Veneti: dal Quirinale stop ad autonomia e residuo fiscale. Zaia su cosa fa la campagna elettorale?

Articolo successivo

Bernardelli: Chi è quel genio che vuole bloccare l'apertura di nuovi ristoranti per tutto il 2021?