Il Lago di Como alla Mostra del cinema di Venezia

In un periodo complicato per il turismo, le occasioni devono essere colte al volo.
Così è che ha operato la Camera di Commercio di Como-Lecco con Lariofiere, avviando una collaborazione con Fondazione Ente dello Spettacolo, ottenendo uno spazio all’interno del Grand Hotel
Excelsior di Venezia per tutta la durata della 77^ Mostra Internazionale del Cinema di Venezia.
Un’occasione imperdibile per promuovere il territorio, da sempre vivamente collegato con il mondo del grande schermo: non parliamo solo dei VIP che amano frequentare il Lario, vantando anche il soprannome “Lariowood”, ma soprattutto per le produzioni cinematografiche che si sono succedute in ogni angolo della destinazione. L’effetto del cineturismo non si è poi fatto attendere: le prenotazioni per Villa del Balbianello, dove George Lucas ha ambientato le scene romantiche di Star Wars Episodio II – L’attacco dei Cloni (2002), non hanno accennato a rallentare neanche in un’estate segnata dagli effetti del Covid.

Ed è in questa cornice che Fabio Dadati, Presidente di Lariofiere, in accordo con la giunta camerale ed in particolare con il delegato al turismo Giuseppe Rasella, non ha esitato a confermare alla Fondazione Ente dello Spettacolo la collaborazione: il Presidente dell’illustre Fondazione è Don Davide Milani, il quale rappresenta il primo collegamento tra il nostro bellissimo territorio e questa vetrina
internazionale. “Il Lago di Como è un luogo globalmente riconosciuto per la sua importanza nel mondo del cinema”,
commenta Fabio Dadati, “la presenza alla Mostra Internazionale deve essere un segnale di incoraggiamento e un punto di partenza per alzare il livello di offerta turistica legata al cinema, non solo dei visitatori, ma soprattutto delle produzioni, che generano un grande indotto sul territorio”.

Le star, i registi e i grandi giornalisti che passeranno dalla Mostra potranno essere ospiti sul Lago di Como: anche se non vedremo per quest’anno la Hollywood americana, i grandi volti del cinema europeo non mancheranno. Tra questi, sono attesi nomi del calibro di Alessandro Gassman, già protagonista di una fiction ambientata tra il Lario e la Brianza, e Maria Grazia Cucinotta, madrina dell’appena conclusa 1^ edizione del Lecco Film Festival.

“Partendo dall’eredità delle azioni del passato e includendo le recenti iniziative questa partecipazione
alla Mostra di Venezia viene ampiamente condivisa all’interno della strategia per la promozione turistica del Lago di Como, un unico territorio, comasco e lecchese insieme” afferma Giuseppe Rasella, consigliere di giunta della Camera di Commercio di Como-Lecco.
Con la Fondazione sono stati organizzati due eventi di presentazione durante il periodo della Mostra,  attendendo quindi un pubblico di addetti ai lavori, attori, registi e scenografi.

Due momenti che verranno sfruttati per raccontare ai visitatori della Mostra tutta la bellezza di una destinazione che fin dai fratelli Lumière ha affascinato e attratto registi e produzioni da tutto il mondo. Tra i relatori di questi eventi Andrea Camesasca, che ha curato diversi progetti legati al cinema con l’allora Camera di Commercio di Como: “con il termine cineturismo non ci si può fermare
solo alle location da oscar, ma bisogna considerare tutti gli attori e registi che si sono innamorati del Lario e qui sono tornati”, afferma l’imprenditore, “intercettando le produzioni cinematografiche, otterremmo un indotto notevole: non mancano spazi, servizi, comodità e professionalità da coinvolgere”.

Fitta di appuntamenti d’agenda del Lario durante #Venezia77: tra gli invitati, confermano la presenza Alessandro Fermi, presidente del Consiglio Regionale, Mauro Piazza, consigliere regionale, Lorenzo Riva, vice presidente della Camera di Commercio, Filippo Arcioni, presidente di Villa Erba. La prima presentazione è prevista giovedì 3 settembre dal titolo “Le stelle del Lago di Como. Un set cinematografico unico al mondo”, che vede tra i relatori Andrea Camesasca e il giornalista Pietro Berra; si prosegue poi domenica 6 settembre con la presentazione del prossimo Lecco Film Fest a cura di Fondazione Ente dello Spettacolo e si conclude con “Lago di Como. Destinazione ideale per il cineturismo” giovedì 10 settembre con lo specialista Michelangelo Messina.

Sono eventi a cui prenderanno parte non solo tecnici, ma anche giornalisti di tutta la nazione e non solo: un’occasione imperdibile per coinvolgere la stampa ed ottenere un’ottima visibilità per il Lago di Como.
Un progetto, un’azione ambiziosa e di alta qualità: il Lago di Como è più che degno di sfilare su uno dei red carpet più famosi del mondo.
Per chi fosse interessato a partecipare agli eventi e a visitare la 77^ Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, può contattare la Segreteria Organizzativa di Lariofiere, comunicando i riferimenti e le presenze.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Addio a Daverio, protagonista della cultura di Milano e del Nord

Articolo successivo

L'ex candidato Lega per procura cercava donne da avviare a prostituzione