/

Il capolavoro politico di Matteo: ricompattare l’opposizione in coma e perdere il governo

benzina-accise-salvini-750x391

di LUIGI NEGRI – Lettera aperta agli elettori (mi auguro ex) di Matteo Salvini
Cari amici non potete certo accusarmi di non avervi avvertito. E’ vero o non è vero che vi ho sempre detto: “Non fidatevi di Salvini!”? Ho provato a spiegarvelo in tutti i modi nella trasmissione televisiva di Roberto Bernardelli, sul quotidiano online lindpendenzanuova.com di Stefania Piazzo, nei messaggi mandati ai gruppi…. ma voi niente! Sempre a fare spallucce e a intonare cori da stadio tipo “Ci pensa Matteo” o “C’è solo un capitano”.

Bene, il vostro campione è riuscito, nel giro di pochi giorni, a dimostrarvi tutto il suo valore. Di fatto la sua azione politica:
– ricompatta un PD allo sbando, dilaniato dalle faide interne, alla vigilia di una scissione già annunciata (manco il più ottimista dei volontari della “Festa dell’Unità” avrebbe potuto sognare tanto!);
– fornisce a Renzi l’incredibile assist di poter ritornare centrale nella scena politica nazionale (neppure il “su babbo” ci credeva ormai più di tanto);
– riconsegna a Berlusconi la leadership del centro-destra (con buona pace del “quasi ex” governatore della Liguria);
– affossa definitivamente ogni speranza di autonomia regionale (lombardi e veneti ringraziano!);
– risveglia dal coma il Movimento 5 Stelle, restituendo il sorriso a Di Maio e la parola a Grillo (chi l’avrebbe mai detto?);
– consente all’umile Conte l’opportunità di ritagliarsi il ruolo di grande garante istituzionale (affermazione forte: De Gasperi e Moro non se la prendano!);
– rinuncia al diritto di nominare un suo commissario europeo assegnandolo al futuro governo (che ne dite di Boldrini alle politiche migratorie?);
– assegna al centro-sinistra l’opportunità di eleggere il prossimo Presidente della Repubblica (Travaglio sta già scaldando i muscoli!);
– spiana la strada a “comunisti veri” del calibro di Speranza e Fratoianni, lanciati verso importanti cariche di governo (neppure le loro mamme avrebbero mai immaginato un futuro del genere per i propri figlioli!);
UN VERO CAPOLAVORO POLITICO!
Vediamo ora di capire le ragioni che hanno indotto il vostro eroe ad una azione che voi stessi giudicate tanto sciagurata. Vi ho interrogato e le ipotesi che mi avete suggerito sono sostanzialmente tre che qui scrupolosamente riassumo e riporto:
Ipotesi 1 “Il sole d’agosto: a furia di frequentare spiagge in questa torrida estate si sa che qualche conseguenza ci può sempre essere”.
Ipotesi 2 “E’ politicamente bollito: l’abbiamo sempre sopravvalutato convinti di aver trovato un leader vero che alla prova dei fatti ha dimostrato quello che veramente è”.
Ipotesi 3 “Gli è venuto a mancare il suggeritore – e qui amici vi siete scatenati – c’è chi ha ipotizzato il filo diretto con il Cremlino, qualcuno con la Casa Bianca, altri più modestamente con Giorgetti, e altri nomi più o meno di fantasia”.
Queste vostre ipotesi, cari amici, mi convincono solo in parte: ognuna contiene probabilmente un po’ di verità ma credo non sia tutto. Ecco la mia idea:
Ipotesi 4 Partiamo da questi tre fatti: 1) non è forse vero che Salvini si è formato politicamente nei Centri Sociali stile “Leonkavallo”? 2) non è forse vero che ha dato vita al movimento politico “Comunisti padani”? 3) non è forse vero che si trova in grande sintonia politica con Vladimir Putin, già alto dirigente dei Servizi Segreti sovietici (il famigerato KGB)? ecco amici, se è vero che tre indizi fanno una prova abbiamo svelato l’arcano: il compagno Salvini è riuscito là dove Togliatti e Berlinguer hanno fallito: portare i comunisti al potere in Italia: il suo non è stato un grossolano errore ma un lucido calcolo politico!
E allora cosa aspettate? deponete i telefonini, impugnate i battipanni e rincorrete il vostro eroe lungo le spiagge di tutta Italia……….. e quando sarete arrivati in Sicilia imbarcatelo su una carretta del mare e speditelo a Tripoli………. e non preoccupatevi troppo per lui: state tranquilli che sulle coste libiche qualche profugo disponibile a fare un selfie con lui lo troverà sicuramente!

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Autonomia, a quale prezzo?

Articolo successivo

Matteo si è rottamato da solo, non becca neanche il reddito di cittadinanza