I socialisti catalani di traverso per l’investitura di Atagones alla presidenza del parlamento

Il Partito socialista catalano (Psc) non si asterra’ per favorire l’investitura del candidato di Sinistra repubblicana di Catalogna (Erc), Pere Aragones, alla presidenza della Generalitat. Secondo il quotidiano “El Mundo” e’ questa la linea del Psc di Salvador Illa che, tuttavia, potrebbe compromette la stabilita’ della gia’ debole relazione a livello nazionale tra la formazione indipendentista ed il governo del primo ministro, Pedro Sanchez. Dopo quasi tre mesi di trattative infruttuose tra Erc e Uniti per la Catalogna (JxCat) per formare un governo pro indipendenza, Erc ha annunciato ieri la volonta’ di proporre per la terza volta all’investitura Aragones senza un accordo con la formazione di Carles Puigdemot. “Per evitare nuove elezioni c’e’ una soluzione, che e’ quella di fare Salvador Illa presidente. Tutto il resto sara’ la responsabilita’ di coloro che non vogliono lavorare questa alternativa”, ha affermato la portavoce dei socialisti catalani, Ali’cia Romero, incolpando Erc di un eventuale ripetizione delle elezioni. Nonostante la pesante sconfitta del premier Sanchez a Madrid il 4 maggio, i socialisti catalani sono fiduciosi di migliorare i loro risultati in un secondo turno delle elezioni regionali, sostenendo che l’aspra disputa tra Erc e JxCat porterebbe ad un “blocco irrisolvibile”.

Immagine dal profilo facebook di Pere Aragones

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Catalogna, non c'è accordo. Si rischiano nuove elezioni

Articolo successivo

Ristori come prima. A fine anno il saldo. Bernardelli: doppio funerale