Ho fatto un sogno: che ci fosse la Lega. Ma è rimasto solo un incubo

di TONTOLO

Questa notte ho fatto un sogno. Niente paura non credo di essere una reincarnazione: sono troppo cattolico per essere Martin Luther, troppo repubblicano per essere King, e inguaribilmente bianco (anzi, pallido) per essere lui.

Il sogno l’ho fatto sul serio. Ho sognato che ci fosse la Lega. Ho sognato che in una situazione di totale degrado come quella che stiamo vivendo, con uno Stato in disfacimento, una classe politica putrida e la gente esasperata dai furti di Stato e da quelli degli immigrati nostrani o extra, ci fosse la Lega in grado di incanalare le speranze, raccogliere il consenso e liberare il nostro Paese. Quello davvero nostro e davvero Paese, con la maiuscola: la Padania.

Poi sono apparsi Tosi, Maroni e Calderoli ed è diventato un incubo. Mi sono svegliato tutto sudato. È rimasto solo l’incubo.


Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Bracalini a Traversetolo (Pr), unità d'Italia, crisi e ingovernabilità

Articolo successivo

Un truffa milionaria: i Bossi e Belsito verso il processo