“Governo rifinanzièrà turismo e ristoratori”. Bernardelli: come no, a babbo morto. State trasformando sacrificio in un “olocausto” dell’impresa

di Roberto Bernardelli – Parlano quelli che hanno lavorato solo per la politica. Non un imprenditore…. Fanno presto a dire: si chiude e poi penseremo ad aiutarvi. Quello che sta accadendo, nell’improvvisazione generale, porterà allo sfascio. Senza neppure avere la più pallida idea di cosa vorrebbe dire affrontare un altro lockdown, a singhiozzo, per settimane, a fasce orarie, ci dicono anche che non ci dobbiamo preoccupare. Come no!? Abbiamo visto come siamo stati aiutati dalle banche, dalla politica… Sentite queste parole: “Il governo è pronto a prolungare le misure di sostegno già messe in campo per il settore del turismo messo in ginocchio dalla pandemia Covid”. Lo assicura il ministro di cultura e turismo Dario Franceschini  al question time, sollecitato da una interrogazione di Antonio Tasso (Misto Maie). Il parlamentare aveva riportato al ministro il grido d’allarme di bar ristoranti, alberghi e b&b per le nuove misure di contenimento decise dal governo a fronte dell’aggravarsi dell’epidemia. Franceschini rassicura: “Il governo è intervenuto in questi mesi con molte diverse misure – dice. Ora, di fronte al prolungarsi della crisi e all’attuale aggravamento dell’epidemia prolungheremo queste misure sia nel 2020, grazie anche alle risorse ancora non spese del bonus vacanze, sia nel 2021 con risorse di emergenza”.

Un aiuto, sottolinea il ministro, che sarà destinato “a tutta la filiera del turismo e in particolare per quei settori che vengono fatti chiudere o che subiscono di più il peso delle misure che il governo deve prendere. Lo faremo – ribadisce- prolungando e rifinanziando le misure precedenti”.

Ma chi ha visto gli aiuti? Ministro, smettete di prendere in giro il Paese. Ciascuno faccia la sua parte, ma il nostro sacrificio lo state trasformando in un olocausto.

Onorevole Roberto Bernardelli – Presidente Grande Nord

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Bergamo, l'area più colpita al mondo secondo istituto Mario Negri. Ma chi paga per le responsabilità?

Articolo successivo

Autonomia? Che confusione... è un'illusione.. che cresce piano piano