Firma per il riconoscimento della lingua e del popolo Piemontese

di REDAZIONE gioventura

L’associazione Gioventura Piemonteisa sottoscrive e rilancia l’iniziativa per raccogliere le firme a favore del riconoscimento dell’identità culturale e sociale della loro terra e della loro storia.

“Chiediamo allo stato italiano – si legge nella petizione – di riconoscere il PIEMONTESE come una lingua minoritaria. Nonostante le varie decisioni a livello Europeo l’ i-taglia continua a fare orecchie da mercante, negando un riconoscimento di ufficialità alla lingua e al popolo piemontese.
Nosostante
– La Carta Europesa delle Lingue Regionali e minoritarie (Consiglio d’Europa 1992)
– Riconoscimento del Consiglio d’Europa del 1981
– UNESCO 2009
– Legge Regionale del Piemonte 37/2007
L’I-Taglia continua a negare il riconoscimento della lingua Piemontese che gli esperti di tutto il mondo hanno dichiarato essere una LINGUA.
Firmiamo per farla riconoscere”.
Molte informazioni storiche si possono trovare qui a questo link

Il tortuoso cammino verso il riconoscimento della lingua piemontese

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Basta indipendenza. Zaia punta alla Regione a statuto speciale

Articolo successivo

Contenzioso fisco con la Svizzera, Roma mette di mezzo l'immigrazione