Germania e Francia verso nuovo lockdown. Treni presi d’assalto a Parigi

I vaccini da soli non fermeranno la terza ondata della pandemia causata dal coronavirus. Lo ha dichiarato il ministro della Salute tedesco Jens Spahn, affermando che ”non ci sono abbastanza dosi di vaccini in Europa che possano da sole fermare la terza ondata” della pandemia. ”Anche se la consegna nella Ue avviene come previsto, ci vuole ancora qualche settimana perché i gruppi a rischio vengano tutti vaccinati”, ha dichiarato. Spahn ha quindi affermato che il numero crescente di nuovi contagi potrebbe portare la Germania in un nuovo lockdown.

Sulla spinta della contagiosissima variante inglese, la GERMANIA sta affrontando un aumento “chiaramente esponenziale” delle infezioni da Covid-19, afferma il vice presidente dell’Istituto per la sanità pubblica Robert Koch (RKI), Lars Schaade. “È del tutto possibile che a Pasqua avremo una situazione simile a quella vissuta prima di Natale, con un numero molto alto di casi, molti casi gravi e morti e ospedali sopraffatti”, ha detto il virologo.

 

I treni in partenza da Parigi sono stati presi d’assalto dopo gli annunci sulla nuova serrata decisa in 16 dipartimenti francesi contro il coronavirus. Lo riferisce il quotidiano “Le Figaro” che parla di un nuovo “esodo”. Le restrizioni entreranno in vigore oggi a partire da mezzanotte e, tra le varie misure, vietano anche gli spostamenti tra regioni. Le tratte piu’ gettonate sono quelle che dalla capitale francese vanno verso Bordeaux, La Rochelle, Lione, Vannes, Nantes, Saint-Malo e Biarritz.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Sciopero dipendenti Amazon, si apre il vaso di Pandora

Articolo successivo

Draghi e Lega come Conte e Pd: alle imprese la mancetta del 5% delle perdite