GENOVA: EQUITALIA GLI PIGNORA LA CASA, ARTIGIANO SI IMPICCA

di REDAZIONE

Ennesima tragedia della disperazione. Un artigiano di 64 anni si e’ tolto la vita impiccandosi all’interno dell’abitazione che gli era stata pignorata a seguito dell’eccessivo indebitamento. Il fatto e’ avvenuto a Genova, nel ponente della citta’. Il cadavere dell’uomo e’ stato trovato dal figlio insieme a una lunga lettera in cui spiega le motivazioni del folle gesto. L’uomo, che doveva 30mila euro al fisco, aveva subito, secondo quanto si apprende, il pignoramento della casa da parte di Equitalia. Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Sampierdarena. La salma e’ stata trasferita all’Istituto di medicina legale del San Martino e messa a disposizione dell’autorita’ giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

B&B, LA CADUTA DEGLI DEI (SI FA PER DIRE): DA ALTARE A CACCA

Articolo successivo

IL TROTA INGUAIA L'UNIVERSITA', L'ALBANIA HA RITIRATO LA LICENZA