Garattini: attrezzarsi per i prossimi anni, vaccini made in Italy indispensabili

“C’è un urgente bisogno di realizzare i vaccini nel nostro Paese anche in collaborazione con l’Ue. Perché non sappiamo quanti ne dobbiamo fare e non sappiamo cosa accadrà, se ad esempio dobbiamo cambiarli con le varianti. Abbiamo una serie di problemi che non possiamo non pensare che non accadano. Non servono annunci su quando finirà la pandemia, ma c’è l’urgenza che i vaccini si producano da noi. Considerando anche che abbiamo la metà della media dei ricercatori, la ricerca è in uno stato di miseria qui da noi”. Lo ha sottolineato Silvio Garattini, presidente dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri, ospite del webinar ‘Obbligati a crescere – Vaccino, come ricominciare’ promosso dal Gruppo Caltagirone. “Il Governo deve avere una visione del peggior scenario possibile se vogliamo prepararci, perché le cose non finiranno rapidamente – ha rimarcato Garattini – abbiamo a che fare con miliardi di persone e la stragrande della maggioranza della popolazione non ha vaccini a disposizione e dobbiamo pensare a tutti, siamo nella globalizzazione e ci sono delle varianti e sappiamo che ci sono dei vaccini che non saranno più attivi”.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Continua figuraccia dell'Europa. Produttore Sputnik V, nessuna richiesta ispezione da Ema

Articolo successivo

Unimpresa, aziende quotate hanno perso 80 miliardi, stranieri in fuga