GALLI SU BONI: “IN LEGA NON LO SEGUE PIU’ NESSUNO”

di REDAZIONE

Davide Boni (a sinistra) lo scandisce chiaramente: “L’alleanza con il Pdl è morta e sepolta”. Il presidente del consiglio regionale del Carroccio usa le parole del “colonnello” Roberto Calderoli. Stefano Galli (a destra), che della Lega Nord è il capogruppo in consiglio regionale, lo attacca frontalmente. E in un’intervista ad Affaritaliani.it non usa mezzi termini: “Boni è il presidente di se stesso, il gruppo non lo segue più. Formigoni? Si deve preoccupare se quelle parole le dico io, non se le dice lui”. E ancora: “Uno solo può staccare la spina, ed è Bossi. Boni sta provando a darsi un po’ di visibilità. Non è lui l’interlocutore con la Giunta e il segretario federale”.

Capogruppo Stefano Galli, che cosa ne pensa di quel che ha detto Boni?
Sa che io Davide Boni non lo seguo?

Ma è il vostro presidente del consiglio. Comunque: ha detto che l’alleanza con il Pdl è morta e sepolta.
Ha ripetuto quello che ha detto Calderoli.

Appunto. E allora?
Lui è il presidente di se stesso. Non c’è più nessuno nel gruppo che lo segue. E’ veramente isolato. Sta cercando di darsi un po’ di visibilità. Magari per le prossime elezioni: vorrà andare a Roma. Detto questo: non mi preoccupo di quel che dice Boni.

Quindi?
Quindi Formigoni non deve preoccuparsi di quel che dice lui. Deve preoccuparsi di quel che dico io.

E lei che cosa dice?
Dico che l’alleanza in Regione Lombardia continua esattamente come prima. L’unico che può staccare la spina è uno solo: Umberto Bossi. E me lo deve dire lui: una volta che me lo dice lui si va a casa.

Bossi non le ha detto niente, insomma.
No, assolutamente. Devo dire che Davide è un bravo ragazzo ma…

Mi pare che ci sia un contrasto interno nella Lega…
Voi fate il vostro mestiere, con certe cose ci andate a nozze.

Facciamo i giornalisti, se ci sono contraddizioni le facciamo emergere.
Vabbè, facciamo così: Davide Boni è un bravo ragazzo, ma di suo non gli viene fuori niente. Per questo che ripete quel che dice Calderoli. Che tra l’altro non sarà molto felice: Calderoli parla del livello nazionale, Boni della Lombardia. Ma non è lui l’interlocutore con la Giunta e con il Segretario Federale.

di Fabio Massa

FONTE ORIGINALE: http://affaritaliani.libero.it/milano/stefano-galli-lega-nord-200212.html

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

MARIO MONTI HA PARLATO CHIARO SULLE BANCHE

Articolo successivo

I SARDI HANNO LE PALLE PER CONTESTARE NAPOLITANO