Fronte siciliano: “Presenteremo ad Enna le tesi congressuali”

di GIUSEPPE SORRENTINO

A conclusione dei lavori del 14° Congresso del Fronte Nazionale Siciliano “Sicilia Indipendente”, svoltosi, a porte chiuse, a Palermo nei giorni 1 e 2 dicembre 2012, i Congressisti hanno deliberato di presentare pubblicamente le tesi congressuali ed il programma del Partito per il prossimo triennio, nella Città di Enna, in coincidenza con il 151° anniversario della Rivolta Indipendentista Siciliana del 12 gennaio 1848 che, com’è noto, portò alla dichiarazione dell’Indipendenza della Sicilia e all’emanazione della più moderna Costituzione del Risorgimento.

Il Segretario FNS della Provincia di Enna, Gaetano Valle, ha dichiarato in proposito: «Sono convinto che Enna, essendo il cuore della Sicilia, potrà essere anche la Città dalla quale dovrà partire la Rinascita della Sicilia e la Riscossa del Popolo Siciliano».

È appena il caso di fare rilevare che l’FNS sostiene che in Sicilia le Province Regionali non possano e non debbano essere abrogate, anche perché – come nel caso specifico di Enna, appunto – svolgono un ruolo insostituibile e rispondono pienamente alle finalità della legge regionale vigente ed allo spirito dello Statuto Speciale di Autonomia. Enna, poi, è proprio il cuore della Sicilia ed il punto, anche geografico, unificante della Nazione Siciliana. E, ciò, per la sua storia, per la sua posizione, per la sua vocazione naturale.

Con il 14° Congresso, l’FNS ha concluso anche le manifestazioni finalizzate a ricordare il 200° anniversario della Costituzione Siciliana del 1812.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Maroni: referendum per l'indipendenza in tutto il Nord

Articolo successivo

Unione Padana, gazebo in strada a Milano e cena natalizia a Rosate