Forza Italia e Lega tornano a incontrarsi. Ma Berlusconi dà buca

di REDAZIONE

«Nessuno di noi vuole fare passi affrettati», dice il segretario della Lega Matteo Salvini, ma, pur in presenza di divergenze, «c’è la fretta di riallacciare un dialogo costruttivo», perchè «se cominciamo a confrontarci su problemi concreti e iniziative politiche specifiche, è un buon approccio», sottolinea il consigliere politico di Forza Italia Giovanni Toti. Così sull’adesione del movimento azzurro a due dei sei referendum promossi dal Carroccio, si ritrovano i due storici alleati del centrodestra. All’ultimo momento arriva il forfait di Silvio Berlusconi alla conferenza stampa, ma il capogruppo alla Camera Renato Brunetta, presente con Toti e il collega del Senato, Paolo Romani, assicura che ci sono «tre Berlusconi», per dare «un segnale politico molto forte che riguarda due leggi che hanno fatto parte del meglio della nostra esperienza di governo: la riforma delle pensioni in chiave assolutamente europea e il reato di clandestinità». C’è naturalmente la prospettiva politica di più lungo periodo: «abbiamo iniziato un percorso di ricostruzione del rassemblement di centrodestra per una coalizione che non può essere ricostruita nelle segreterie di partito, ma tornando in mezzo ai cittadini italiani su progetti concreti», afferma Romani.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

La Grande Guerra: una mia personale celebrazione

Articolo successivo

Confindustria tifa Renzi. Squinzi: è ora di costruire un'Italia nuova