Flavio Tosi, galleria fotografica di un “arcitaliano”

di TONTOLO

L’arcitaliano”, di Curzio Malaparte, 1928

«L’arcitaliano non ha paura
della legge di natura
e talvolta egli corregge
la natura della legge.

L’arcitaliano è un capomatto
che per un po’ di libertà
d’ogni sua cosa fa baratto
anche di quello che non ha.

Con la morte ha stretto un patto
ma quando è l’ora morirà:
il possibile è stato fatto
l’impossibile si farà».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AMEN….

 

Print Friendly, PDF & Email

14 Comments

  1. Purtroppo siamo stracolmi di collaborazionisti e spesso anche traditori.

    Ci vorrebbe il giusto DISERBANTE…

    Nel consorzio agrario non lo tengono nemmeno piu’: mi hanno detto che e’ inutile, lavora al momento ma poi tutto torna come prima.

    Quindi e’ una spesa inutile.

    AUGURI..!!

  2. Il gerarca scaligero si diverte a provocare ?
    Da opportunista e traditore degli indipendentisti persegue altri scopi ?
    Da tempo si era capito.Gli auguro miglior fortuna fuori dal Veneto perche’ qui per lui sara’ terra bruciata. WSM

  3. Tosi e’ di passaggio nella lega.
    Appena trova qualcosa di meglio passa ad un altro partito.
    Non c’è da fidarsi di lui, non è utile alla causa.
    Spero di sbagliarmi ma non credo.
    E’ il sindaco di Verona, ma non un sindaco della LN.

  4. E’ stato furbo si vede lontano migliaia di km che è un fascista,solo la Lega poteva farsi bidonare da questo soggetto basta osservare lo sguardo,una volta erano gli scemi del paese ora sono sindaci.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

La Merkel mette le ali... grazie agli indici economici positivi

Articolo successivo

Immigrazione: è stato d'assedio. L'allarme parte da Siracusa