Fisco folle. Imprese: 68% di tasse sui profitti e oltre 400 norme in 4 anni

di REDAZIONE

La pressione fiscale sui profitti delle imprese italiane supera il 68%. Un peso insopportabile al quale si sommano i costi delloppressione burocratica degli adempimenti tributari in continuo cambiamento a causa dei rapidi mutamenti della legislazione fiscale. Siamo al paradosso: crescono le tasse mentre
calano gli indicatori economici del nostro sistema produttivo. E lallarme lanciato oggi dai rappresentanti di Rete Imprese Italia durante laudizione alla Commissione Parlamentare di Vigilanza sullAnagrafe Tributaria.

Rete Imprese Italia ha denunciato la complessita e linstabilita del nostro sistema fiscale, ricordando che dallinizio della legislatura ad agosto 2012 sono stati effettuati 400 interventi normativi in materia tributaria. Troppe norme, sempre diverse, che impongono obblighi sempre nuovi disorientano gli imprenditori e – sottolinea Rete Imprese Italia – condizionano pesantemente la competitivita del nostro sistema produttivo.

Basti dire che ammontano a 2,8 miliardi gli oneri amministrativi a carico delle imprese derivanti soltanto da alcuni dei tanti adempimenti tributari. Rete Imprese Italia sollecita maggiore stabilita e certezza della legislazione fiscale e il riordino e la semplificazione delle norme e degli adempimenti tributari.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Berlusconi si candida, niente primarie. Governo Monti in bilico

Articolo successivo

M5S, nelle Parlamentarie vincono le donne: 17 capilista su 31