Federalismo, la Svizzera ci ripensa?

 

di Bruno Detassis – L’altro giorno non credevo ai miei occhi. Leggo sul portale della TvSvizzera che nei cantoni c’è troppo…. federalismo. Sì, avete capito bene.
Il servizio inizia infatti così. Con questo titolo choc.

OGNI CANTONE FA QUELLO CHE VUOLE
Le scuole svizzere soffrono di federalismo

E si legge che “Ticino e Grigioni, come tanti altri cantoni, dando seguito alle ultime deliberazioni del Consiglio federale sulla crisi del coronavirus, hanno disposto la riapertura delle scuole obbligatorie dal prossimo 11 maggio. Ma troppe sono le differenze tra un cantone e l’altro”.

 

In altre parole, un cantone ha deciso di aprire ma con classi dimezzate. Un altro, ancora, a pieno regime.

I più prudenti risultano essere Ticino, Ginevra, Vaud, Neuchâtel e Giura inizieranno con mezze classi alla volta. Ma non è uguale il periodo per tornare a classi piene.

Esempio? “In Svizzera tedesca, anche Zurigo, San Gallo e Berna iniziano con le mezze classi. I primi due per quattro settimane, Berna per soli due giorni. Argovia, Basilea, Grigioni, Glarona e Sciaffusa cominceranno invece fin da subito a pieno regime”.

E la maturità? Quest’anno salta per Basilea Città, Zurigo, Berna, Berna, Soletta, Ginevra, Giura, Vaud e Vallese. Varrà la media dell’anno. Mentre sarà necessario un esame scritto in Argovia, San Gallo, Obvaldo, Grigioni, Svitto, Friburgo e Lucerna.

Il Ticino ripartirà l’11 maggio. “Di principio le famiglie dovranno occuparsi dei propri figli quando non saranno in aula. La scuola sarà comunque a disposizione per eventuali necessità di accudimento”. Come in Italia…!

Nelle sezioni di scuola dell’infanzia la frequenza è invece facoltativa. “Per le scuole medie il rientro in aula avverrà in modo frazionato. Ogni istituto organizzerà una presenza parziale delle classi in sede per almeno un giorno”.

E’ il senso del federalismo, padroni a casa propria. Come mai la Tv Svizzera  giudica eccessiva l’applicazione della Costituzione elvetica?

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Lettera al sindaco di Gorgonzola: facciamo test sierologici su base volontaria

Articolo successivo

Senzasconti, speciale Covid- Monica Rizzi con Bernardelli su Antenna 3