EVA KLOTZ: NO AL RADUNO ALPINO A BOLZANO

di REDAZIONE

«La decisione di celebrare il raduno annuale degli alpini a Bolzano è una provocazione inaccettabile. Una provocazione politica da parte degli alpini, che vogliono dimostrare di poter prendere possesso ancora una volta di Bolzano e del Sud Tirolo. Èuno scandalo».

Lo sottolinea all’Adnkronos Eva Klotz, del movimento Sudtiroler Freiheit, manifestando la propria contrarietà all’idea di vedere le vie di Bolzano ‘invasè da migliaia di penne nere in festa. «E se proprio vogliono venire, che si comportino almeno da ospiti e non da occupanti», precisa.

«Contro questa ingiustizia – aggiunge Eva Klotz – da alcuni giorni stiamo distribuendo per le vie della città dei volantini di protesta, dove ribadiamo che il territorio è stato occupato dagli italiani e ricordiamo gli orribili crimini commessi durante le imprese coloniali e le due guerre mondiali», accusa l’esponente altoatesina.

«Per questo – conclude Eva Klotz – le autorità italiane dovrebbero prendere le distanze. E invece ci hanno persino negato di affiggere dei manifesti con la scritta ‘Il Sud Tirolo non è Italià».

FONTE ORIGINALE: ADNKRONOS

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

BERGAMO: FEDERALISTA, VENETISTA E CONTRO IL GOVERNO

Articolo successivo

GRILLO, I PICCOLI MOVIMENTI E IL BIVIO DELLA POLITICA