Eva Klotz: INDISPENSABILI PASSI CONCRETI PER L’AUTODETERMINAZIONE

L’ex dirigente del Movimento “Süd-Tiroler Freiheit”, Eva Klotz, sottolinea le critiche al centralismo romano e chiede maggiore coraggio per quanto riguarda le misure contro il coronavirus. Quelle attuali sono importanti, ma non efficaci. “Sono necessari risultati, passi concreti per esercitare il diritto all’autodeterminazione in Sudtirolo!
Il governatore Kompscher e il presidente della SVP Achammer si lamentano dell’orientamento centralizzato dello stato italiano in ogni occasione e riconoscono che la Provincia Autonoma di Bolzano ha bisogno di “una visione differenziata”. Tuttavia non viene compiuto alcun passo in concreto. Non hanno nemmeno il coraggio di affermare chiaramente che il Sudtirolo non è l’Italia e risalta sempre più chiaramente che il Sudtirolo non ha alcun futuro con l’Italia.
C’è bisogno di pressioni democratiche da parte del popolo. Esso crede che l’appartenenza allo Stato italiano sia sempre più dannosa. I responsabili politici debbono poter finalmente prendere provvedimenti mirati, invece che attuare i rispettivi decreti ministeriali che giungono da Roma.

Dr. Eva Klotz, ex componente del Consiglio della Provincia Autonoma di Bolzano. (Süd-Tiroler Freiheit).

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Senzasconti, speciale Covid - Signorelli in studio ad Antenna 3 con Bernardelli

Articolo successivo

Dove vanno i soldi degli immigrati? Azzerati i flussi verso la Cina