/

Eurodeputati. A loro nessun tagli del vitalizio? Beccano 1 milione a legislatura

di CASSANDRAeuroparlamento

Non per  rompere le palle, ma  gli eurodeputati, che paghiamo noi, s’intende, prendono, se eletti in Italia, perché il loro stipendio deve essere agganciato a quello dei loro cugini del Parlamento, qualcosa come 1 milione di euro a legislatura. Vi pare normale? E vengono a farci la morale sulla legge Fornero?  Complessivamente, i 766 membri dell’assemblea Ue guadagnano dieci volte più del cittadino medio dell’Unione. Più nello specifico, 214 mila euro al netto delle diarie e delle spese per uffici e portaborse. Hanno fatto i conti e hanno scoperto che in 5 anni di premiata professione politica, portano via quello che guadagna un lavoratore in 45 anni in Italia.

E’ questa l’Europa? Guadagnare  l’879% in più di un comune cittadino? Senza vergogna.

Hanno anche scritto che è il traguardo dell’impiegato medio raggiunge solo dopo 55 anni di lavoro, (un italiano con 45, un inglese 40, un tedesco 39 mentre a un bulgaro più di un secolo, 108 anni)

Ma a un bulgaro non basta un secolo di sacrifici, 108 anni. A un polacco, più di una vita, 78 anni.

Il calcolo, effettuato dalla giornalista Anette Krönig e da un gruppo di statistici per il portale tedesco al servizio dei consumatori (preisvergleich. de), spiega anche che il vitalizio è calcolato in base alla povertà del paese, quindi Bulgaria, Romania, Lituania, Lettonia, Polonia sono nelle prime cinque posizioni.

L’abisso tra la politica e la gente è infernale. Oltre ai  17.827 euro mensili si aggiungono 21.209 euro per pagare uffici, collaboratori, per un totale di 468.432 euro l’anno, 2,3 milioni per legislatura.

Fino al 2009 i conti si facevano diversamente, poi i parametri furono quelli più alti, ovvero Italia e Germania! Tombola. Che dispiacere insomma andare in Europa.

E mentre impongono alla Grecia e all’Italia e ai cittadini europei tagli su pensioni e servizi per il pareggio di bilancio, a nessuno degli europarlamentari, in prima fila quelli che contestano i tagli sulle pensioni, che venga in mente di dire: tagliate noi, i soldi saltano fuori dalle nostre tasche? Macchè, nemo profeta in patria.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

De Bortoli: Federalismo dimenticato e sepolto dagli scandali

Articolo successivo

Pensioni. Ma perché Monti e Fornero non pagano per i loro errori?