Equitalia costretta e rimborsare il bollo auto già pagato

di REDAZIONE

Un avviso di pagamento da Equitalia del bollo auto inviato per errore, perché già saldato. L’automobilista, Paolo M., un pavese di 78 anni, si era però visto costretto a pagare lo stesso la tassa, per evitare ulteriori sanzioni. Solo dopo due anni, nonostante le continue sollecitazioni e lamentele, Regione Lombardia ha ammesso lo sbaglio.

Per ottenere la restituzione della cifra pagata, 212,79 euro, l’uomo avrebbe dovuto recarsi di persona agli sportelli di Equitalia, per ritirarla. Con ulteriore perdita di tempo, spese di viaggio e di stress. Così il 78enne, attraverso l’avvocato Daniela De Nicollelis, ha deciso di fare causa a Equitalia e alla Regione. E il giudice di pace gli ha dato ragione, condannando Equitalia a rimborsare, a proprie spese, la cifra versata dall’automobilista e la Regione al risarcimento per i danni materiali e morali, dovuti al disagio che l’uomo ha dovuto affrontare nonostante l’errore non fosse il suo.

La Regione dovrà anche pagare 680 euro di spese legali.

FONTE ORIGINALE: http://laprovinciapavese.gelocal.it

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Brescia, conferenza col candidato sindaco di Unione Padana

Articolo successivo

Grecia, gli statali scioperano ancora contro l'austerità