Ecco l’Insubria che non ha confini

di REDAZIONEFesta di SApolloniaL-thumbnail

Domenica 8 Febbraio 2015, in occasione della tradizionale Fiera di S.Apollonia a Viganò (LC), presso la Sala Civica della Biblioteca, l’associazione culturale Terra Insubre espone la mostra dal titolo “Tra Lombardia, Piemonte e Svizzera. L’Insubria senza confine”.
Un percorso espositivo a pannelli che valorizza e fa comprendere il millenario rapporto che lega tra loro la Lombardia e la Svizzera, due terre che tanto hanno in comune pur facendo parte di realtà statuali profondamente e strutturalmente diverse. Tuttavia i confini amministrativi che le separano, oggi più che mai, sono molto meno marcati di quanto si possa immaginare e l’identità originaria sta riaffiorando. L’Insubria, realtà omogenea dal punto di vista storico, culturale ed anche esistenziale, prima ancora che sociale o economico, si offre oggi come possibile soluzione delle problematiche poste da questa epoca storica globalizzata. Nel pomeriggio (dalle ore 15.00 in avanti), un’esibizione di corni delle Alpi, strumenti musicali svizzeri ed alpini per eccellenza, allieterà il passaggio degli astanti con brani della tradizione popolare elvetica, in omaggio ai fratelli d’oltralpe.
L’evento è patrocinato dal Comune di Viganò e dal Consorzio Villa Greppi.
Associazione Culturale Terra Insubre – Via Oslavia, 4 – 21100 Varese
Tel/fax: 0332 286542 – segreteria@terrainsubre.org

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Nuovo presidente, requisiti usato sicuro per la casta. Ma il cattocomunismo piace agli Usa

Articolo successivo

Lega, processo fondi Tanzania si fa a Genova