E la Toscana offre tamponi gratis nelle stazioni ferroviarie. Se la Lombardia copiasse…

Test tamponi molecolari, gratuiti e su base volontaria, saranno proposti ai viaggiatori in arrivo e in partenza dalla TOSCANA, residenti o meno nella regione, dalle 8 del mattino di mercoledì 26 agosto. La campagna di test partirà dai porti di Livorno e Piombino e, subito dopo, sarà estesa alle stazioni ferroviarie di Firenze, Pisa, Arezzo, Viareggio e Grosseto. È quanto dispone un’ordinanza del presidente della Regione TOSCANA che sarà firmata oggi. Saranno le Asl competenti ad allestire postazioni di accoglienza “drive-trough” o “walk-trough” nei porti e nelle stazioni indicate. Le persone che si sottopongono al test dovranno attenersi ai comportamenti previsti per l’isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora, fino alla comunicazione del test entro le 24-36 ore successive. In caso di negatività del test non verrà adottato alcun provvedimento restrittivo; in caso di positività la persona sarà presa in carico dal dipartimento di prevenzione della Asl di riferimento per la procedura di quarantena e di sorveglianza sanitaria.

Fin qui la cronaca. E una domanda: se la Lombardia in testa ai contagi, copiasse i test in stazione?

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Cartolina dall'Italia: 166 miliardi di tasse in più in 20 anni

Articolo successivo

Verona, stato di crisi. Callegari: dateci il residuo fiscale. Roma farà la sua parte, come ad Amatrice...