E il Codacons fa richiesta di accesso agli atti: fuori i nomi dei parlamentari del bonus

Entro 24 ore l’Inps dovra’ fornire al Codacons i nomi dei parlamentari che hanno chiesto i bonus previsti dai decreti varati dal Governo. L’associazione presenta infatti una formale istanza d’accesso all’ente, in cui si chiede, ai sensi della legge 241/90 di conoscere i nomi dei deputati coinvolti nello scandalo dei bonus. “La rilevanza sociale della vicenda e l’esigenza di conoscere come l’amministrazione distribuisca le risorse pubbliche, giustificano legalmente l’istanza di accesso che presenteremo oggi stesso all’Inps – spiega il presidente Carlo Rienzi in una nota -. Ancor piu’ immorale del chiedere bonus quando gia’ si godono di enormi privilegi sarebbe infatti tenere nascosti ai cittadini i nomi dei parlamentari coinvolti, senza contare che, trattandosi di risorse pubbliche, il Codacons e’ pienamente legittimato a conoscere i destinatari dei fondi stanziati”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

La polizia ungherese respinge migranti al confine serbo

Articolo successivo

La lettera - Il mondo del lavoro post covid