E’ il bresciano Angelo Zanardini, in carcere, il possibile candidato alle Europee

di REDAZIONE

Ieri, in conferenza stampa per parlare delle candidature alle Europee, Matteo Salvini aveva anticipato l’intenzione di candidare uno dei secessionisti in carcere dal 2 aprile a seguito dell’inchiesta condotta dai Ros e dalla Procura di Brescia. Davanti ai giornalisti non aveva fatto nomi. Ma in serata, in colloqui provati, il segretario federale della Lega aveva cominciato ad avanzare il nome del bresciano Angelo Zanardini, esponente di Brescia Patria. Adesso è confermato che si sta esplorando questa ipotesi, che dovrà essere ovviamente approvata dal diretto interessato e dai suoi legali, dopo una valutazione sull’opportunità della mossa. Zanardini, così come molti degli altri coinvolti, martedì comparirà tra l’altro davanti al Tribunale del Riesame al quale è stata presentata istanza di scarcerazione.

Print Friendly, PDF & Email

16 Comments

  1. No, ma chiariamoci… Mesi fa leggevo su questo giornale che la lega doveva allearsi con il partito di Eva klotz e la lega ora lo ha fatto per le europee, poi ho letto che la lega avrebbe dovuto candidare gli indipendentisti arrestati, ora forse ne candida uno. Ma a voi non vi va bene mai nulla? D’accordo la lega ha commesso errori, anche molti, ma gli unici perfetti siete voi? Fondate un partito e vediamo se arrivate al 4%…. tutti bravi a contestare….

  2. Ma pensa te, gli altri candidano fenomeni da baraccone, veline o bolliti misti. Se la Lega si permette di dare visibilità ad una persona detenuta per,non aver commesso nulla, tutti addosso come cani arrabbiati! Ma che proposte fate? Ma cosa accusate! Guadatevi allo specchio e sputatevi in faccia!!!

  3. se questa persona non fosse una macchietta ma davvero un eroe che crede in un ideale dovrebbe rinunciare a qualsiasi offerta di candidatura da parte dei partiti (a maggior ragione di quelli responsabili di 20 anni di politiche fallimentari). dovrebbe dire “rimango in carcere da uomo libero”. ovviamente si troverà di fronte ad un ricatto per cui credo che accetterà, la Lega riguadagnerà consensi e lui 20 euro al mese di soldi pubblici, il secessionismo si annacquerà nell’alleanza di centrodestra e quindi si soffocherà lentamente, il centrodestra rimarrà la seconda coalizione complessivamente, Renzi potrà tirare un sospiro di sollievo per l’alleato Berlusconi, l’Italiacum voluto da entrambi per tacciare la voce di ogni opposizione al sistema potrà trovare così conclusione, la BCE applaudirà ecc ecc

  4. ” LOTTERIA_IMBROGLIO” … della LIBERTA’ PADANA strumentalizzata …

    nella fiera delle kadreghe politike (elezioni), l’imbonitore estrae il biglietto vincente della lotteria… fortunato il vincitore.. gabbati tutti gli altri

    CINISMO PURO …

    Ovvero, kontinuare a rakkogliere kapitali (konsensi e voti necessari) x akkaparrarsi kadreghe parassitarie redditizie (spartite tra gli organizzatori e kamerati di merende) in kambio di promesse “libertarie e di civiltà” illusorie e menzognere … l’infausta storia loro lo konferma…

    mi sembrano kuei tali ke rikiedono fondi x aiutare i poveri bimbi afrikani indifesi, sofferenti e bisognosi (ke tanta pena fanno e ci kommuovono) nelle kampagne reklamistike ke pubblicizzano il loro stato disgraziato e bisognoso, ad arte organizzate x la rakkolta di fondi ke sollecitano … e ke poi destinano a loro stessi, almeno nell’80% dei kapitali rakkolti, kon il pretesto di “pagare le spese okkasionate dalla kampagna pubblicitaria stessa” …

    E’ il bresciano Angelo Zanardini, in carcere, il possibile candidato alle Europee
    è scelto anke bene, x karpire benevolenza e soldi (voti), il “pikkolo afrikano bisognoso da publicizzare”, kuello lombardo … sa la lega ke in veneto non imbarka kukki tra gli indipendentisti …

    è solo perseverante, impenitente e semplice kuestione d’ulteriore opportunismo e kalkolo di kassetta … come sempre tra kuesta specie inikua di politici bossiani d’oramai 20ennale politika ciarlatana ed imbrogliona di Padania Indipendente …

  5. Credo che bisognerebbe offrire una candidatura a tutti gli arrestati, che potrebbero accettarla o meno. Questo avrebbe anche un valore simbolico. Ormai la libertà di manifestazione e di espressione dei cittadini è a rischio dentro i confini dello stato italiano, un apparato oppressivo che reprime le opinioni, e la questione va posta a livello europeo ed internazionale

  6. Certo che se fosse eletto, con i 20mila euro al mese di stipendio, per lui l’indipendenza è già raggiunta e c’è da scommettere che di quella altrui se ne dimenticherà ben presto. E’ sempre successo così.

      • Gianluca, Ma lei pensa davvero di poter portare in Europa istanze indipendentiste con la Lega? magari seduti al tavolo con la LE pen che gli indipendentisti li attaccherebbe al palo (vedi cosa dice dei bretoni). Ci caschiamo sempre….tutte le volte.

        • Io non credo un bel niente, non sono a capo di un partito, ma sono solo un osservatore. E come tale sono molto scettico sulle potenzialità degli indipendentisti sempre pronti a spaccare il capello in quattro. Mi auguro di essere smentito, ma mi vorrà concedere la libertà dello scetticismo

      • Lascia stare la meschinità. Tu sei solo un povero ingenuo. Io ho già 67 anni ed ho cominciato la politica dentro la Liga Veneta nel 79. Da allora ne ho visto di cotte e di crude, di crude e di cotte, gente che qua dicevano una cosa, giunti a Roma cambiavano completamente. Ti basta questo?
        Guarda che di illusione si vive ma anche si muore.

    • Condivido. Lo shopping di esponenti di altri partiti tra l’altro è una tradizione tutta tricolore. Zanardini può anche essere d’accordo di farsi comprare, ma Brescia Patria di perdere un esponente?..
      Una mossa da campagna elettorale, scorretta a mio avviso, e in casa propria…per guadagnare qualche anima indipendentista

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Altro che meno tasse: 4,6 miliardi in più nel 2014 per i proprietari di case

Articolo successivo

Lira, casta e magistratura, ecco come fregare il Veneto