E come la mettiamo con 3 miliardi di consumi a rischio?

di Gigi Cabrino – Confesercenti commenta i dati Istat di luglio sulla fiducia.
“La caduta del clima di fiducia di famiglie ed imprese non si arresta neanche a luglio. La perdita di potere d’acquisto delle famiglie, soprattutto per i redditi medi e bassi, è ormai percepita concretamente e le aspettative di inflazione si stanno consolidando. Uno scenario che inevitabilmente inciderà sulla spesa, mettendo a rischio, nel secondo trimestre dell’anno, 3 miliardi di euro di consumi delle famiglie.”

Preoccupa anche l’andamento della fiducia delle imprese dove fa eccezione il comparto edilizio sulla spinta delle agevolazioni relative al bonus 110%.
“sia la manifattura che i servizi di mercato segnalano forti preoccupazioni sul futuro prossimo delle rispettive attività. Il turismo, in particolare, è nuovamente sotto scacco con il caos dei voli aerei che, se si dovesse prolungare fino ad agosto, farebbe perdere 1,2 milioni di passeggeri e 800 milioni di fatturato”

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Ci sono 250mila aziende agricole in crisi, a rischio 1 su 3

Articolo successivo

A Modena cani e gatti come membri della famiglia. E gli altri Comuni cosa aspettano?