Due conti in tasca 1 / Emergenza nazionale, inflazione più 6,8%. Per una famiglia 2.700 euro di rincari

“Siamo in presenza di una vera e propria emergenza nazionale che avrà effetti pesanti sull’economia e sulle condizioni economiche delle famiglie”. Lo afferma il Codacons, commentando con preoccupazione il nuovo rialzo dell’Inflazione registrato a maggio. “Le nostre peggiori previsioni trovano purtroppo conferma nei dati Istat – spiega il presidente Carlo Rienzi – L’Inflazione al 6,8%, considerata la totalità dei consumi di una famiglia, si traduce in una stangata da +2.089 euro annui per la famiglia “tipo”, e addirittura +2.713 euro annui per un nucleo con due figli”. Una Inflazione che non è omogenea sul territorio, e che penalizza in particolare alcune aree del paese – analizza il Codacons – Basti pensare al picco del Trentino Alto Adige, che a maggio registra un tasso del +9%, con una maggiore spesa che su base annua raggiunge quota +3.231 a nucleo residente. “I prezzi al dettaglio, tuttavia, sono destinati a salire ancora nelle prossime settimane, come conseguenza dell’escalation dei carburanti che registrano nuovi record alla pompa – spiega Rienzi – Sulla crescita di benzina e gasolio pesano evidenti speculazioni e per tale motivo, di fronte all’immobilismo del Governo, abbiamo deciso di presentare un nuovo esposto ad Antitrust e 104 Procure della Repubblica di tutta Italia affinché indaghino sui rincari ingiustificati di benzina e gasolio”.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Due conti in tasca 2 - Inflazione? 320 euro in più nel piatto per mangiare

Articolo successivo

Se il commercio non ce la farà a pagare le bollette. Luce più 61%, gas più 21%