Dopo il successo come ministro della scuola, spunta il nome di Bussetti alla sanità lombarda. Quello che vi voleva

Mentre prende quota l’ingresso di Letizia Moratti nella giunta regionale della Lombardia, seppur, secondo fonti di “Agenzia Nova”, non per il posto dell’assessorato al welfare di Giulio Gallera, al “totonomi” del rimpasto, ormai dato per certo questa mattina dal leader della Lega Matteo Salvini, se ne aggiunge un altro: quello dell’ex ministro all’Istruzione Marco Bussetti. Un nome, viene fatto notare, che corrisponderebbe al profilo, tracciato  da Salvini, di un esponente politico che ha avuto esperienze di governo nel governo “Conte 1” e che, attualmente, non ricopre ruoli politici. Una sottolineatura non trascurabile visto che, viene evidenziato, il posto di Gallera attualmente non sarebbe tra i piu’ ambiti da chi ha aspirazioni politiche. Ma, rilevano altre fonti, e’ ancora tutto “in fieri”. L’intervento di Silvio Berlusconi per l’ex sindaco di Milano sarebbe comunque concreto, ma non sarebbe ancora definita la “casella” che andrebbe a occupare. Viene difficile pensare, viene fatto notare, che una persona con il curriculum, passato e presente (Letizia Moratti e’ presidente di Ubi banca ndr.), possa avventurarsi a fare l’assessore regionale alla sanita’ in Lombardia con una pandemia in corso e tutti i problemi che ci sono stati e che continuano a esserci. Non parrebbe invece in discussione la posizione di Lara Magoni che viene data super protetta dalla presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, anche per aver rinunciato a un posto in Senato per entrare nella giunta lombarda.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Unimpresa: con pseudobonus non si va da nessuna parte

Articolo successivo

Stavamo meglio prima di avere il Tricolore?