/

Dipendenti Lega, firmato accordo cassa integrazione, ma non è Lega che decide rotazioni

di BRUNO DETASSISlega bandiere

Fine corsa. Dopo mesi di tavoli, nessun accordo per i contratti di solidarietà, si è arrivati alla cassa integrazione per tutti  i 71 dipendenti.

Da lunedì prossimo la Lega partirà col provvedimento ma nel caso volesse impiegare una decina di lavoratori, dovrà procedere alla loro rotazione tra il personale in cassa. A meno che si tratti di personale per il quale la Lega possa dimostrare che sono  gli unici in grado di poter svolgere il loro lavoro.
Nel caso, insomma, rotazione obbligatoria a norma di legge (con le RSA che promettono vigilanza pressoché assidua). All’ultimo tavolo era presente anche l’on. Giancarlo Giorgetti.

Si chiude così la parabola leghista di via Bellerio. Un accordo tra Roma e la Padania, in un ministero, per chiudere la sede della Lega.accordo1accordo2accordo3accordo4accordo5accordo6

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Busto Arsizio, l'emblema dei lombardi senza palle. Senza bandiera e orgoglio

Articolo successivo

Questi veneti ubriaconi che mantengono l'Italia. Il resto sono ciacole