Democrazia, un regime che garantisce le truffe bancarie

di GIULIO ROSSI VALDISOLE

Democrazia è anche libertà ma noi viviamo in un regime bancario che impedisce di usare liberamente i nostri soldi obbligandoci di affidarli alle banche. Ma che garanzie abbiamo? D’improvviso, come un fulmine a ciel sereno, scoppia lo scandalo Monte dei Paschi di Siena, ma chi ci dice che anche le altre grandi banche non stiano nella stessa situazione se non peggio?

Il sospetto è quanto meno doveroso. Per il MPS si parla di truffa, e i cittadini dovrebbero depositare i loro averi nelle mani di chi potrebbe fare truffe. Questa è la democrazia? Sempre più persone al mondo comprendono la verità delle parole di Henry Ford: “E’ un bene che il popolo non comprenda il funzionamento del nostro sistema bancario e monetario, perché se accadesse credo che scoppierebbe una rivoluzione prima di domani mattina”.

Credo che prima o dopo la questione della moneta e del suo monopolio uscirà con tutta la prepotenza e l’energia di chi non ne può più.

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Borgogna in crisi: il Comune mette in vendita i suoi vini pregiati

Articolo successivo

Storia dei "pessimi" rapporti fra Berlusconi e l'Europa