Debito pubblico salito al 127%, è il record assoluto dal 1990

di REDAZIONE

Il rapporto debito-pil italiano nel 2012 ha raggiunto il 127% al lordo dei sostegni ai Paesi dell’area euro. Lo comunica l’Istat precisando che si tratta del livello piu’ alto dal 1990, anno di inizio delle serie storiche confrontabili. Nel 2011 il debito era al 120,8% del pil. Il peso del fisco sul Pil è salito al 44%.

Il pil italiano nel 2012 e’ diminuito in volume del 2,4% (dato grezzo). Lo comunica l’Istat. L’ultima previsione del governo contenuta nella nota di aggiornamento del Def stimava un analogo calo del 2,4%. Nel 2011 l’economia era cresciuta dello 0,4%.

Nel 2012 la spesa per consumi delle famiglie ha mostrato un’ampia contrazione in volume (pari al -4,3%), dopo essere risultata quasi stabile nel 2011 (+0,1%). Lo comunica l’Istat. Il calo dei consumi delle famiglie residenti sul territorio economico e’ stato particolarmente marcato per i beni (-7%), mentre la spesa per i servizi ha registrato una diminuzione dell’1,4% . In termini di funzioni di consumo, le contrazioni piu’ accentuate hanno riguardato la spesa per vestiario e calzature (-10,2%) e quella per i trasporti (-8,5%).

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Grillo: "Il governo al Movimento 5 Stelle. Se no ci pensi Monti"

Articolo successivo

"Entrino i pagliacci", Economist stizzito per averlo preso in quel posto