Dario Fo: io governatore della Lombardia? Una boutade, ma sto con Grillo

di REDAZIONE

“Io governatore della Lombardia? Una boutade. Ma conosco Grillo da vent’anni e guardandomi intorno preferisco lui agli altri. Non ha difetti, vedo solo pregi. Ha coraggio, si informa, non parla a vuoto. Siamo fortunati ad avere Grillo”. Lo dice Dario Fo alla Zanzara su Radio 24. “Fa bene – prosegue Fo – a vietare i talk show ai suoi ragazzini. In tre battute se li mangiano vivi, non hanno esperienza e furbizia. Il punto G? Ce l’abbiamo anche noi maschi, non era una cosa contro le donne”.

Quanto a Di Pietro, “quello che e’ successo e’ tutta colpa sua, non ne ha azzeccato uno di candidato, e’ come uno che va raccogliere i frutti e si accorge dopo averli comprati che sono tutti marci. Gli dici di fare attenzione, lui dice di si’, ma sbaglia ancora. Ma fai un’inchiesta, sei un ex poliziotto! Lui la fa, ma sbaglia ancora prendendo un altro bandito…”. Poi Dario Fo torna su Grillo: “In privato mi ha detto che qualche volta bisogna ammettere le sconfitte, saper perdere. Si riferiva a quelli che hanno messo in dubbio la gestione del movimento e alla fine sono rimasti… ha detto che bisogna accettarlo”.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Esodo dei greci in Germania: nel 2012 +78% in sei mesi

Articolo successivo

Piacenza, segnalazioni trasparenza alla Corte dei Conti