Dal 3 al 5 aprile tutti in rosso. Ma da lunedì lockdown automatico con 250 contagi ogni 100mila abitanti

Dal 3 al 5 aprile tutta Italia sara’ in zona rossa, compresi quindi i giorni di Pasqua e Pasquetta. E’ l’intenzione del governo secondo quanto emerge dalla riunione con Regioni ed Enti Locali, indicano fonti concordanti.  Dalla zona rossa nazionale saranno esentate le regioni che in quel momento si troveranno in zona bianca (attualmente solo la Sardegna).

Con il nuovo decreto legge pr le regioni scattera’ il rosso in automatico al superamento del rapporto 250/100.000. Le regioni arancioni hanno facolta’ di mettere ‘in rosso’ le province o subprovince che hanno incidenza di alto rischio contagio. E’ quanto emerge – apprende l’AGI – durante l’incontro informale, in videoconferenza, governo-Regioni-Anci-Upi sulle nuove misure anti-Covid. Per l’esecutivo partecipano i ministri Gelmini e Speranza. Presenti anche Miozzo, Brusaferro e Locatelli. Ad illustrare il nuovo decreto e’ il ministro della Salute, Speranza.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Danimarca sospende Astrazeneca. Morte sospetta. E Procura Catania apre indagine su morte agente polizia

Articolo successivo

Bernardelli: addio a Francesco Formenti, amico fraterno e pioniere della libertà del Nord