DA SCAJOLA A BOSSI, ECCO A VOI L’ITALIANO VERO

di TONTOLO

Il problema dell’Italia sono gli italiani. Quante volte l’ho sentito dire! Massimo d’Azeglio fu tra i primi a volerli fare subito dopo l’unità imposta. Fu un fallimento. Più avanti arrivò il crapone, il fasciosocialista, che per vent’anni ha fatto credere di averli fatti. Poi, l’illusione svanì d’un sol colpo. Di questi tempi, ci sta provando anche Mario Monti, massone e boiardo di Stato momentaneamente al governo. L’unico risultato che sta ottenendo è che gli italiani scappano dall’Italia.

Ma c’è un uomo, che più di ogni altro, verrà ricordato per essere riuscito ad averli fatti: Umberto Bossi.

All’inizio, più di vent’anni fa, fece credere che c’erano i lombardi, i veneti, i piemontesi e i friulani… il “grande popolo del Nord”. Dopo un po’, lanciò l’idea dei padani, che per molti aspetti ha anche un senso. Oggi, però, sappiamo che è stata tutta una balla: Bossi – in soli trent’anni di leghismo – ha modellato l’italiano vero e lo ha fatto a sua immagine e somiglianza.

Io che son Tontolo, ma non tontolon, era un po’ che ci pensavo, ma le parole che ha pronunciato ieri sera il capo, rilanciata da tutta la stampa, mi ha dato la conferma. Eccola: “Denuncerò chi ha utilizzato i soldi della Lega per sistemare la mia casa”! Lo ha detto all’Ansa l’Umberto Magno. Ed ha ribadito: “Io non so nulla di questa cose e d’altra parte avendo pochi soldi non ho ancora finito di pagare le ristrutturazioni di casa mia”.

Ora, non so voi, ma una frase molto simile l’aveva già utilizzata un tale ministro, alleato del Bossi, non molto tempo fa: “Se becco chi ha pagato la casa a mia insaputa lo denuncio”. Vacca padella… l’era lo Scajola, che guarda il caso è anche lui ligure come il Belsito.

Cari lettori, mia nonna mi diceva sempre: “Guarda che ad andare con lo zoppo imparerai a zoppicare”. Te capì l’Umberto? Che gran genio d’un omen. Non ha fatto la Padania, ma ha fatto l’italiano, proprio come il suo collega forzitaliota. Ed ora… tutti a casa!

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

MAGENTA: L'UNIONE PADANA APPOGGIA MARIANGELA BASILE

Articolo successivo

TOH: NIENTE IMU PER LE FONDAZIONI BANCARIE