Da idroelettrico 10 giorni di acqua per salvare irrigazione

“L’accordo raggiunto con i gestori idroelettrici è volto a mettere a disposizione acqua per coprire almeno 10 giorni di irrigazione”. Lo precisa l’assessore della Regione Lombardia a Enti locali, Montagna, Piccoli Comuni ed Energia Massimo Sertori, in relazione allo stato di severità idrica alta stabilito dall’Osservatorio permanente sugli utilizzi della risorsa idrica nel Distretto del fiume Po. “In relazione alla Lombardia considerato che al momento non si rilevano problemi all’acqua potabile in modo diffuso, stiamo concentrando gli sforzi per cercare di preservare- spiega Massimo Sertori- la prima stagione irrigua e quindi il primo raccolto. Un invito ai cittadini lombardi “a fare uso parsimonioso di un bene prezioso come l’acqua, evitando gli sprechi e quindi facendo la propria parte per quanto concerne gli utilizzi di tipo civile” viene invece dal governatore Attilio Fontana. “In Conferenza delle Regioni sottolineerò la necessità di mantenere un equilibrio tra le esigenze del mondo agricolo con quelle legate all’utilizzo civile dell’acqua. Non devono esserci sofferenze né da una parte né dall’altra. Sarà un equilibrio difficile da trovare, ma faremo di tutto per evitare problemi maggiori”.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Gli 86 miliardi del Pnrr al Sud, lo spreco dei ministeri incapaci di spendere i fondi. I peggiori? Indovinate

Articolo successivo

Covid e denunce, quando lo Stato è forte con i deboli. Casi di cieca giustizia disumana