Crisanti, dopo un anno di Covid non abbiamo ancora imparato

“Dopo un anno non abbiamo ancora imparato. Abbiamo pensato che con questo tipo di virus si potesse convivere. Forse siamo ancora in tempo a cambiare strategia che riduca al minimo i contatti”. Lo ha detto Andrea Crisanti ospite di Sky TG24 nello speciale ‘Un anno di Covid’. “Anche durante la prima ondata ci furono ritardi nel capire la gravita’ della situazione – ha ricordato il virologo – Passarono 16 giorni dalle prime diagnosi ai primi decessi. E gli studi a Vo’ gia’ all’inizio avevano dimostrato che il 28 febbraio c’era il 3% della popolazione e quale fosse la capacita’ di riproduzione del virus e nessuno ha saputo leggere questi dati, la verita’ e’ questa”.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Rizzi: Brescia da zona rossa ma non succede nulla. Ancora in testa ai contagi lombardi

Articolo successivo

Il bazooka di Conte è finito alle banche o alle imprese per il Covid?