COVID: ISS, IN LOMBARDIA 18% DECESSI DA OTTOBRE A MARZO, 47% IN PRIMA ONDATA

Tra ottobre scorso e marzo, il 18,6% dei decessi per Covid-19 si è registrato in Lombardia, tra marzo e maggio dell’anno scorso era ben il 47,7%. Il dato emerge dal Report dell’Istituto superiore di sanità ‘sulle caratteristiche dei pazienti deceduti positivi all’infezione da Sars-Cov-2 in Italia’, aggiornato al 1 marzo. L’età media dei pazienti deceduti e positivi a Sars-Cov-2 è 81 anni, più alta di oltre 30 anni rispetto a quella dei pazienti che hanno contratto l’infezione (48 anni). Le donne che hanno perso la vita dopo l’infezione hanno un’età media di 86 anni, più alta rispetto agli uomini (80 anni). Al 1 marzo 2021 sono 1.055 (1,1%) i pazienti positivi deceduti con meno di 50 anni. In particolare, 254 avevano meno di 40 anni (152 uomini e 102 donne con età compresa tra 0 e 39 anni). Di questi, 156 presentavano gravi patologie preesistenti (patologie cardiovascolari, renali, psichiatriche, diabete, obesità) e 36 non avevano diagnosticate patologie di rilievo.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Ecampus sotto sequestro. Arrestato fondatore Cepu

Articolo successivo

Ristoratori tornano a farsi sentire sotto Palazzo Lombardia