Covid. E l’Austria lancia il passaporto verde digitale per spostarsi

Le autorita’ austriache intendono lanciare a meta’ aprile dei “passaporti verdi” digitali per coloro che hanno superato il test contro il coronavirus. Lo ha annunciato il cancelliere Sebastian Kurz nel corso di una conferenza stampa, spiegando che questi strumenti potranno essere utilizzati per visitare luoghi pubblici e viaggiare. “In Austria siamo un passo avanti. Cio’ significa che a meta’ aprile potremo muovere i primi passi verso un ‘passaporto verde’ digitale per tutti coloro che hanno superato il test. Questo ci rendera’ piu’ facile il controllo i test d’ingresso, che gia’ conosciamo dal settore dei servizi”, ha detto Kurz, aggiungendo che un sistema simile sara’ utilizzato per visitare ristoranti, sezioni sportive, cultura. Secondo il cancelliere, si sta parlando della necessita’ di un’opzione piu’ semplice che consenta a tutti di muoversi il piu’ liberamente possibile. “E’ l modo piu’ semplice in tutta Europa, perche’ utilizzando un’applicazione su un telefono cellulare, e’ possibile mostrare il documento pertinente”, ha affermato il cancelliere. “Questo non e’ un passaporto per le vaccinazioni, non c’e’ discriminazione nei confronti di coloro che non sono stati vaccinati. Tutti coloro che hanno ricevuto il vaccino, si sono ripresi dal coronavirus o hanno fatto un test potranno muoversi liberamente, insomma godere della completa liberta’ di movimento”, ha aggiunto Kurz.

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Successe un Quarantotto

Articolo successivo

Unione Artigiani, con zona rossa servizi alla persona di Milano e Brianza perdono 3 milioni al giorno