Costruzioni: crisi nera! Investiti 43 miliardi di euro in meno

di CARLO CAGLIANI

Continua la crisi delle costruzioni. I dati Istat relativi alla produzione del settore nel mese di settembre, infatti, indicano una contrazione del 6,1% su base annua e la produzione complessiva dei primi nove mesi dell’anno fa segnare una flessione dell’11,2% rispetto allo stesso periodo del 2012. Ad agosto la caduta dell’indice delle costruzioni era stata delo 10,3%.

Sempre a settembre, l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni è diminuito, rispetto ad agosto 2013, dell’1,8%. Nella media del trimestre luglio-settembre l’indice ha registrato un incremento dell’1,6% rispetto ai tre mesi precedenti.

Ma a preoccupare è la tendenza di medio periodo del settore: la riduzione del investimenti nelle costruzioni nel quinquennio 2008-2012 è stata del 26%, ovvero 43 miliardi di euro in meno, che hanno fatto sprofondare la produzione ai livelli di 40 anni fa. Dall’inizio della crisi sono circa 40mila le imprese di costruzione che hanno chiuso.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Pieve di Soligo (Tv), dice sì al referendum per l'indipendenza

Articolo successivo

Maroni soddisfatto dell'asse con i rinnovatori Lupi e Alfano