Coronavirus: rilevati 1.200 casi di rara infezione al cuore dopo vaccinazione con Pfizer e Moderna

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattia hanno rilevato 1.200 casi di una rara condizione di infiammazione cardiaca in persone che hanno ricevuto il vaccino anti Covid-19 di Pfizer o Moderna. Le segnalazioni di queste infezioni del muscolo cardiaco e della sua membrana riguardano soprattutto adolescenti e giovani dai 16 ai 24 anni. Sia Pfizer che Moderna sono in calo sul mercato di Wall Street, rispettivamente dello 0,64% e del 3,95%. Il consigliere medico della Casa Bianca, il dottor Anthony Fauci, ha dichiarato mercoledi’ a NBC che la variante Delta, che rappresenta ora circa il 20% dei nuovi casi di Covid diventera’ il ceppo dominante, nel giro di poche settimane, per la grande capacita’ di contagio: ogni due settimana i pazienti con variante delta raddoppiano e tra loro, molti sono giovani.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

"Continueremo a realizzare il sogno di una repubblica catalana". Bernardelli: E noi con loro della Padania libera

Articolo successivo

Non c'è legna, a Bergamo a rischio 3500 lavoratori. Import aumenta costi