VERCELLI: CONVEGNO SU RANZA, PRIMO FEDERALISTA ITALIANO

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Sabato 5 maggio, a partire dalle 16, si terrà a Vercelli – presso il Centro civico del “Vercelli Palace Hotel, in via Tavallini 29 – un incontro di studi sul tela “IL VERCELLESE GIOVANNI RANZA, PRIMO FEDERALISTA D’ITALIA”.

Il convegno sarà presieduto da Maurizio Cassetti, direttore di “Archivi e Storia”. Introdurranno, invece, Emanuele Pozzolo, consigliere comunale di Vercelli, e Roberto Gremmo, direttore di “Storia Ribelle”. L’incontro è aperto al pubblico.

Giovanni Antonio Ranza (Vercelli, 19 gennaio 1741 – 11 aprile 1801) è stato un politico italiano. Fu attivo durante i moti così detti “giacobini” (o “patriottici”) del 1796, durante i quali ideò il tricolore repubblicano rosso, blu, arancione (detto anche tricolore di Alba e oggi adottato per il gonfalone della Regione Piemonte).

Riprendendo idee federaliste già espresse nel XVIII secolo da pensatori come Antonio Genovesi e Gian Francesco Galeani-Napione (che nel 1791 presentò al conte di Hauteville, ministro degli esteri del Regno di Sardegna, l’ Idea di una confederazione delle Potenze d’Italia in funzione anti-Rivoluzione Francese), Ranza propose al Concorso di idee indetto nel 1796 a Milano dal governo francese su “Quale dei governi liberi meglio convenga alla felicità d’Italia?” una sua idea di confederazione italiana di repubbliche autonome aventi politica estera, militare e commerciale in comune, da decidere in un Congresso generale delle Repubbliche federate, da riunire a Pisa, città più facilmente raggiungibile da tutta Italia.

Nel 1797, invece, fece stampare, sempre a Milano, un opuscolo intitolato Vera idea del Federalismo, in cui perfezionava meglio la sua proposta, suggerendo che all’assemblea federale ogni repubblica inviasse 2 rappresentanti.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

SCOVATO IL VERO MANIFESTO DEL "LEGA UNITA DAY"

Articolo successivo

INCHIESTA SU ANTONIO PERCASSI: CENSURATO STEFANO SALVI