CONTINUI FURTI ALLA CAMERA, I LADRI SONO ALL’INTERNO!

di TONTOLO

I mei simpatici amici de I Segreti della Casta non ne risparmiano una al Palazzo. Leggete questa:

“E’ costata diversi milioni di euro, ma dopo la sfilza di furti in Transatlantico la presidenza della Camera ha sollecitato i Questori per l’acquisto e la messa in opera di un sistema di videosorveglianza da attivare nei corridoi di Montecitorio, ed in particolare in Transatlantico, cioè il grande salone dal quale si accede all’aula del parlamento. E qui infatti che si concentrano borseggi e furti, l’ultimo di un certo valore è stata la collana d’oro dell’on.Goisis, rubata all’interno della borsa che la parlamentare leghista aveva lasciato su un divano”.

Il problema però è un altro. Chi può accedere al cosiddetto Transatlantico, il corridoione dei passi perduti dei nostri deputati super lavoratori? Per una persona normale è praticamente impossibile. Ci sono i controlli delle forze dell’ordine all’esterno di Montecitorio, poi ci sono i controlli ad ogni ingresso del personale interno della Camera che impedisce l’accesso ai non addetti ai lavori. Se anche hai un incontro o un appuntamento, puoi ottenere un permesso su richiesta di un deputato, ma hai comunque la possibilità di accedere esclusivamente nella Galleria dei Presidenti,ma non al Transatlantico dove si concentrano i furti. (salvo i giornalisti accreditati)

La conclusione sembra essere semplice: i ladri devono essere già dentro il palazzo! Qualcuno aveva dubbi??
Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

MARONI: PONTIDA NON SARA' MAI CANCELLATA, E' IL NOSTRO SIMBOLO

Articolo successivo

MARONI: FINITA LA TRAVERSATA DEL DESERTO. MEDA PERSA PER 1 VOTO