Confesercenti in ginocchio, con green pass saltano ancora fiere e sagre

Il Green Pass mette a rischio le fiere e le sagre: molti comuni, preoccupati dalla difficolta’ legate ai controlli sui certificati vaccinali, sono pronti ad annullarle. A lanciare l’allarme e’ Anva, la confederazione del commercio su aree pubbliche Confesercenti. “Fiere e sagre – spiega Maurizio Innocenti, presidente nazionale di Anva – sono le uniche attivita’ all’aperto ad essere state sottoposte all’obbligo di Green Pass. Un obbligo che si sta gia’ configurando come l’ennesimo duro colpo per il nostro settore: avevamo gia’ denunciato l’impossibilita’ di condurre controlli durante le sagre e le fiere, che spesso si svolgono nei centri cittadini tra i palazzi dei residenti. Adesso se ne sono accorti anche i comuni: molti hanno rinunciato ad organizzarle, o peggio ancora sono pronti ad annullarle, proprio per le difficolta’ legate ai controlli. Nei luoghi all’aperto, dove ci sono molteplici accessi, e’ estremamente complesso effettuare questo tipo di verifiche. Inoltre, riteniamo che il decreto non faccia chiarezza su a chi spetti la responsabilita’ dei controlli”.

“Auspicavamo che il periodo estivo potesse rappresentare un momento di ripresa del comparto. In questo modo stiamo vedendo sfumare pure questa speranza. Questo anno e mezzo di pandemia – continua Innocenti – ha messo a dura prova le 200 mila imprese del settore: ogni giorno di inattivita’ ha fatto sparire 27 milioni di euro di fatturato. Molti ambulanti hanno scelto di cessare l’attivita’: stiamo parlando di intere famiglie che non hanno piu’ un lavoro. Confidavamo in questi eventi per dare slancio alla ripartenza: la loro cancellazione portera’ ulteriori danni economici non solo al nostro settore, ma anche alle realta’ territoriali”. ” Per Anva – conclude il presidente – la tutela della salute e gli strumenti che consentono di attuarla sono essenziali: avevamo bisogno di piu’ tempo per organizzarci. Invece, a pochi giorni dall’avvio del mese piu’ importante per questo tipo di manifestazioni e’ impossibile. Un’occasione di ripresa persa”.

Photo by Stéfano Girardelli

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Rizzi: Miglio oggi sarebbe con Grande Nord, non con l'esercito politico dei parassiti. Voto di ottobre grande occasione

Articolo successivo

Il preside del Volta agli studenti: la fobia della peste ve l'hanno già raccontata Manzoni e Boccaccio